I convocati per la partita con il CUS Siena

I convocati per la partita con il CUS Siena

Impegno casalingo per il Romagna RFC per il quinto turno di campionato: domani alle 14:30 allo Stadio del Rugby di Cesena i galletti incontrano il CUS Siena, in una sfida del tutto inedita dato che le due squadre non si sono mai incrociate prima d’ora. I toscani sono infatti alla loro prima stagione in Serie B, una categoria con la quale stanno prendendo le misure, avendo trovato domenica scorsa nel match con lo Jesi la prima vittoria e i primi punti stagionali. Con una partita da recuperare (quella con il Parma 1931), il Siena si trova al momento a quota 4 punti, al nono posto: un bottino che i senesi vorranno rimpinguare per tenersi a distanza di sicurezza dal fondo della classifica.

Il Romagna arriva invece a questo appuntamento a punteggio pieno, grazie al poker di vittorie con cui si è aperto il campionato e che ha proiettato la squadra al vertice della classifica. La battaglia per il primo posto è apertissima perché a incalzare i galletti ci sono Florentia e Livorno, a loro volta ancora imbattute: vietato dunque abbassare la guardia in questa nuova sfida, nella quale i galletti dovranno cercare di replicare le belle prestazioni di questo primo scorcio di campionato, ultima quella che domenica li ha visti portare a casa il bottino pieno dal difficile campo dell’Amatori Parma.

Per questa partita, che sarà diretta dall’arbitro Daniele Vagnarelli sono convocati:  Baldassarri, Buzzone, Coppola, Dell’Amore, Di Franco, Di Lena, Donati, Fantini, Fiori, Gallo, Gigante, Maffi, Manuzi, Martinelli, Onofri, Paganelli M, Pierozzi, Pirini, Sgarzi, Strada, Tauro, Urbinati, Velato, Villani.

 

In questa giornata allo Stadio del Rugby di Cesena spazio anche all’iniziativa del Movember Romagnolo, la campagna di sensibilizzazione e prevenzione che il Romagna RFC promuove in collaborazione con lo IOR – Istituto Oncologico Romagnolo, nell’ambito di Movember. Uomini di tutto il mondo per tutto il mese di novembre si fanno crescere i baffi, segno tangibile della partecipazione a questa iniziativa pensata per sostenere la ricerca medica, incoraggiare la prevenzione e favorire il dialogo su temi spesso poco affrontati legati alla salute maschile. Nella versione tutta romagnola di questa iniziativa non possono dunque mancare i baffi, simbolo della campagna: allo Stadio del Rugby verranno distribuiti speciali baffi in cartoncino realizzati dagli alunni dell’Istituto Comprensivo San Biagio di Ravenna. Inoltre sarà presente uno stand con i volontari dello IOR,  per sensibilizzare i presenti sul tema della prevenzione dei tumori maschili e sostenere la raccolta fondi a sostegno della ricerca.

Tutti possono partecipare al Movember Romagnolo: basta avere dei baffi, veri o finti non importa, immortalarli in una foto o in un video e condividerli sui social utilizzando l’hashtag #movemberromagnolo.