Sconfitta di misura a Livorno: Romagna fermato sul 25-24

Sconfitta di misura a Livorno: Romagna fermato sul 25-24

Si interrompe a Livorno la striscia positiva del Romagna, che durava dallo scorso aprile: i galletti vengono fermati sul 25-24 dai toscani, una sconfitta di misura che rimescola le carte per lo scontro al vertice, dato che il Florentia ne approfitta per balzare al comando e il Civitavecchia raggiunge al secondo posto il Romagna, a quota 50 punti, a -2 dalla vetta.

Il campo di Livorno si conferma stregato per i galletti, che sfiorano soltanto il colpaccio: dopo un primo tempo di sofferenza, la squadra romagnola mette in atto una bella rimonta, che sembra replicare quella della gara di andata, ma questa volta a spuntarla sono i toscani, che nell’ultimo scorcio del match si assicurano la meta del controsorpasso.

Il Romagna non approfitta della momentanea superiorità numerica in avvio di partita (giallo al 2’ a Bottari) per trovare punti, ma è il Livorno a sbloccare per primo il punteggio: dopo un calcio di punizione che non trova la via dei pali, i padroni di casa ci riescono con la meta di Gesi, non trasformata. Lo stesso Gesi non sbaglia invece, al 18’, da calcio da punizione, così da portare i suoi avanti per 8-0.

A complicare la partita del Romagna, la seconda meta del Livorno, al 25’, a cui fa seguito un altro calcio piazzato indirizzato tra i pali dai padroni di casa, avanti con un netto 18-0.

Soltanto al 35’ i galletti si assicurano i primi punti della partita, grazie a una meta tecnica. Di nuovo in superiorità numerica, poco prima dell’intervallo i galletti trovano altri 3 punti preziosi per ridurre il passivo, con un calcio di punizione affidato al piede di Donati, che chiude il parziale sul 18-10.

Il Romagna parte bene nella ripresa, trovando al 3’ con Di Franco la meta che riapre la partita e che porta lo score sul 18-17 dopo la trasformazione di Donati. E al 14’ la rimonta dei romagnoli si completa con un’altra meta trasformata, segnata da Fantini, che vale il sorpasso ai danni dei toscani. Il guizzo che potrebbe chiudere definitivamente i conti non arriva, mentre il Livorno non si lascia sfuggire l’occasione di ribaltare di nuovo la situazione, con una meta trasformata che al 33’ li riporta in avanti. Lo score resta congelato sul 25-24, risultato che lascia al Romagna il solo punto di bonus difensivo.

Si chiude così un gennaio davvero intenso per i galletti, che ora potranno approfittare delle due settimane di sosta per l’avvio del Sei Nazioni per ricaricarsi e prepararsi al meglio alle prossime sfide di un campionato che si sta rivelando combattuto punto a punto: si ripartirà domenica 17 febbraio con la prova casalinga con gli Arieti Rieti. 

Tabellino dell’incontro

Campionato di Serie B 2018-19 (girone 2) – XII giornata

Domenica 27 gennaio, Stadio Montano di Livorno

Romagna RFC 25-24 (mete 3-3; primo tempo 18-10; punti conquistati 4-1)

Livorno Rugby: Canepa, Stiaffini, Pellegrini, Ianda, Menicucci, Gesi, Zannoni, Basha, Gragnani, Merani, Bottari, Scrocco, Mangoni, Sforzi, Ciapparelli. A disp: Piras, Gragnani, Romano, Pardini, Scapaticci. All: Zamagna 

Romagna RFC: Donati, Di Franco, Fiori, Di Lena, Tauro, Martinelli, Onofri, Maroncelli, Baldassarri, Villani (19’ st Assirelli), Buzzone (19’ st Bertoni), Sgarzi, Fantini, Manuzi (31’ st Velato), Pirini. A disp: Coppola, Urbinati, Caminati, Gallo. All: Luci

Arbitro: Sacchetto

Marcature:

Primo tempo: 13’ m Gesi nt (5-0), 18’ cp Gesi (8-0), 25’ m Basha tr Gesi (15-0), 30’ cp Gesi (18-0), 35’ m tecnica Romagna (18-7), 39’ cp Donati (18-10)

Secondo tempo: 3’ m Di Franco tr Donati (18-17), 14’ m Fantini tr Donati (18-24), 33’ m Pellegrini tr Gesi (25-24)

Cartellini: 2’ pt Bottari, 37’ pt Basha